ITA - ENG

IL CASO DELLE FORMULE DI COMBINAZIONE

 

ALLEGATI:

 
 
 
Aggiornamento al 6/5/2004

 
 
Milano 6/5/2004

A seguito di un ampliamento del programma Sargon, volto a generare automaticamente le combinazioni di verifica in accordo agli stati limite, si è giunti alla conclusione che le formule di combinazione proposte dalle normative in vigore (Decreto Ministeriale 16-1-1996, Circolare esplicativa 4-7-1996, Ordinanza PCM 3274/03, Eurocodice 2, 3) contengono un errore che può dare luogo a pericolose sottostime delle azioni interne per qualche elemento costruttivo.

Dopo aver scambiato una serie di opinioni con diversi Colleghi, l'Ing. Paolo Rugarli, di Castalia srl, ha scritto un articolo che ha inviato, alla fine di marzo 2004, alla rivista Ingegneria Sismica. L'articolo, qui tra gli allegati, è stato accettato e comparirà sul numero 2/2004 della predetta rivista.

Data la estrema rilevanza del problema e la  recentemente  imposta obbligatorietà d'uso del Metodo Semi Probabilistico, si è ritenuto opportuno informare anche gli altri Colleghi circa questo fatto, e pertanto, dopo aver doverosamente informato l'Ordine di Milano, l'Ing. Rugarli ha informato anche tutti i Presidenti degli Ordini degli Ingegneri delle varie Province italiane (la lettera è allegata). Sono stati inoltre informati i forum del sito della regione Emilia Romagna ( www.regione.emilia-romagna.it/geologia/forum/sismica/default.asp e dell'ATE www.ateservizi.it).

Oltre ai problemi tecnici relativi alla scrittura delle norme, sembra ormai attuale porre la seguente questione: come regolarsi di fronte al conflitto tra l'obbligo di rispettare la legge e il fatto che la legge può contenere errori ed inesattezze?

 

a cura e responsabilità di
Ing. Paolo Rugarli
Castalia srl
PRODOTTI:

Sargon

Samba

C.S.E.

 

 

Copyright © 1991-2019
Castalia s.r.l. - Via Pinturicchio, 24 - 20133 Milano - staff@castaliaweb.com