ITA - ENG


Ing. Paolo Rugarli
PAOLO RUGARLI




Ingegnere Strutturista. Nato a Milano il 17-5-1963. E' a Roma sino alla fine del Liceo, poi si sposta a Milano. Laureato al Politecnico di Milano il 17-7-1987 a pieni voti e lode, con una tesi su "Aspetti meccanici e computazionali della meccanica della frattura in campo plastico", svolta presso il Centro Comune di Ricerca Euratom di Ispra, relatori Prof. Ing. Giulio Maier, Prof. Ing. Jean Donea.

Dal 1/9/1987 al 31/12/1987 ha svolto attività di ricerca presso il Dipartimento di Ingegneria Strutturale del Politecnico di Milano, Cattedra di Scienza delle Costruzioni II, in qualità di collaboratore esterno (con il Prof. Giulio Maier).

Nel 1988 ha svolto il servizio militare.

Dal 1/1/1989 al 19/9/1991 ha collaborato con lo Studio Finzi Nova e Castellani di Milano, occupandosi, tra le altre cose, della modellazione ad elementi finiti del Progetto di Massima Preliminare del Ponte sullo Stretto di Messina (analisi dinamica ed analisi statiche).

Nel Gennaio del 1991 ha creato, insieme con l'ing. Giorgio Borré -poi uscito dalla società nel 1995-, la società Castalia s.r.l. che, dal 20/9/1991, è divenuta la sede della sua attività. Qui ha sviluppato diversi programmi di calcolo agli elementi finiti (inclusi solutori per analisi statiche, modali, a spettro di risposta, e nonlineari per sistemi di decine di migliaia di equazioni), sviluppati impiegando il linguaggio C eppoi C++ e Visual C++.

La sua attività si è concentrata in particolare sulla progettazione e realizzazione di interfacce grafiche CAD-CAE, sulla ricerca e sviluppo di modelli "a oggetti" capaci di formalizzare e sistematizzare problemi eterogenei e complessi, quali ad esempio il problema del calcolo dei collegamenti delle strutture in acciaio, sullo studio e la implementazione di algoritmi di verifica automatica di strutture in acciaio secondo varie normative, ed è confluita nell'ormai più che decennale lavoro al programma agli elementi finiti Sargon/CSE, diffuso in tutta Italia, del quale è l'Autore.

Sargon (solutori e verificatori) è stato impiegato, tra numerose altre, ad esempio per il calcolo di strutture appartenenti alle Centrali Elettriche di Porto Tolle (Italia), Vado Ligure (Italia), Turbigo (Italia), Brindisi Sud e Nord (Italia), Takoradi (Ghana) da parte di Enel, Direzione delle Costruzioni, Milano. Copie di Sargon sono state acquistate in India (KEC International LTD) e nelle Filippine (National Power Corporation). In Italia sono utenti di Sargon, tra gli altri, società come ENEL, Ponteggi Dalmine, TECHINT.

Si è occupato dell'analisi agli elementi finiti di strutture civili, meccaniche e navali, tra le quali, ultime in ordine di tempo, la analisi alle vibrazioni della nave da Crociera Silver Whisper di 170m di lunghezza, 11 deck e 15000 tonnellate di stazza; l'analisi sotto onda di progetto della nave Silver Shadow di 200 metri di lunghezza, 13 deck e 18000 tonnellate di stazza; la verifica della zona di attacco del blocco eliche allo scafo della stessa nave Silver Shadow; l'analisi della nave da crociera di lusso Odyssey, della Seabourn (gruppo Carnival).

Nell'anno 2000 finisce di scrivere il software CESCO (Computer Education to Structural COnstructions) unito al pacchetto E.Str.A.D.A., coprodotto da Castalia srl e dal Politecnico di Milano.

Dall'a.a. 1990-1991 all.a.a. 1998-1999 è stato Assistente presso la Cattedra di Scienza delle Costruzioni della 1^ Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano (prof. Claudio Chesi), svolgendo le esercitazioni e partecipando alle sessioni d'esame. Dall’ a.a. 1999-2000 all' a.a. 2004-2005 ha accettato incarichi di "Professore a Contratto" presso la II e III Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano. Dall'a.a. 2005-2006 all'a.a. 2007-2008 ha svolto il ruolo di "Professore a Contratto" presso la Facoltà di Architettura Ludovico Quaroni di Roma (con il prof. Michele Mele).

Nel 2001 crea, su commessa di PROMOZIONE ACCIAIO, il software PAS2001, distribuito in tutta Italia (diverse migliaia di copie distribuite). Lo stesso software viene accolto in Manuale dell’Ingegnere – Nuovo Colombo, 84^ edizione, Hoepli, Milano, 2003 - insieme con un suo contributo dal titolo "Software di calcolo" (cfr. infra).

Nell'autunno 2003 ha pubblicato con EPC LIBRI, Roma, il volume "Calcolo Strutturale con gli Elementi Finiti - Una spiegazione di base del Metodo degli Elementi Finiti applicato alla ingegneria strutturale".

Nel 2005 ha pubblicato con EPC LIBRI, Roma, il volume "Analisi Modale Ragionata".

Nel settembre 2006 ha pubblicato con EPC LIBRI, Roma, il CD BOOK "Calcolo di Strutture in Legno (introduzione all'Eurocodice 5)".

Nel marzo 2007 ha pubblicato con EPC LIBRI, Roma, il CD BOOK "Strutture in acciaio. La classificazione dei profili. Commento all'Eurocodice 3", sviluppo di un lavoro pubblicato originariamente nel 1993.

Tra il marzo 2007 e l'agosto 2007 ha preparato il modello agli elementi finiti per il calcolo della nuova nave da crociera della Seabourn, Odyssey (usando Sargon e Nastran).

Nel marzo 2008 ha curato per EPC LIBRI, Roma, il volume "Norme Tecniche per le Costruzioni".

Nell'aprile 2008 ha pubblicato con EPC LIBRI, Roma, il CD BOOK "Calcolo di Strutture in Acciaio",  con significative proposte di riscrittura utili per il calcolo a mano delle formule di pressoflessione in accordo al Metodo 2 di EN 1993-1-1, una introduzione all'Eurocodice 3, 100 schede di validazione e benchmark relative alla stessa norma.

E' Autore di svariati articoli tesi a mettere in luce problemi di applicazione delle normative tecniche sulle costruzioni, e significative necessità di parziale riscrittura delle stesse, in specie relativamente ai calcoli sismici e alle verifiche di strutture in acciaio. Tra le altre segnalazioni, quella relativa agli errori nelle formule di combinazione per le verifiche agli stati limite ultimi (il non detto delle normative), e quella relativa alle singolarità di prima specie al confine tra maglie nel calcolo dei parametri sismici in accordo al metodo proposto nelle NTC 2008 (room effect), norme poi parzialmente emendate nella successiva circolare. E' stato tra i primissimi a segnalare la presenza di numerosi errori nella Ordinanza della Presidenza del Consiglio dei Ministri 3274/2003 (1, 2, 3, 4).

Ha collaborato, da esterno alla Commissione, alla redazione del Cap. 10 delle Norme Tecniche per le Costruzioni 2008, segnatamente nella parte che prescrive i controlli incrociati nelle elaborazioni dei modelli di calcolo (validazione per cross check), così come indicato nel suo lavoro originario Software di Calcolo pubblicato nel Manuale dell'Ingegnere - Colombo - 84^ edizione, Hoepli, 2003.

Nel Dicembre 2009 è stato nominato membro della Commissione Strutture dell'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Milano, nella quale resta sino al Maggio 2012.

Nel maggio 2010 il suo lavoro "Calcolo Strutturale con gli Elementi Finiti - Una spiegazione di base del Metodo degli Elementi Finiti applicato alla ingegneria strutturale"  viene pubblicato in inglese dall'editore londinese Thomas Telford.

Nel Giugno 2010 ha ricevuto l'incarico di curare la versione italiana della collana dell'editore londinese Thomas Telford Designers' Guide to Eurocodes, e di tradurre il primo dei volumi di questa collana, Eurocode: Basis of Structural Design, dei Professori H. Gulvanessian, J-A Calgaro, M. Holicky.

A partire dal Gennaio 2011, su richiesta di Ram Cadd Sys, il programma di calcolo e progetto dei collegamenti delle strutture in acciaio CSE, del quale è Autore, è distribuito in circa 15 Paesi orientali, tra i quali India, Singapore, e Arabia Saudita.

Dal suo articolo La Valiunzione del Calcolo Strutturale, 2012, derivano una serie di conseguenze che nel Gennaio 2014 portano alla emissione, da parte della Autorità Garante per la Concorrenza e il Mercato, del primo provvedimento al mondo teso a sanzionare una pubblicità ingannevole nell'ambito dei prodotti software per il calcolo strutturale.

Nel maggio del 2014 è uscito il primo volume della collana I diagonali che ha ideato e curato per l'editore EPC. Questa nuova collana si propone di creare occasioni di studio e riflessione multidisciplinare, anche al fine di contrastare un impiego fideistico delle tecniche, previlegiando invece un approccio critico.

Nel Settembre 2014 ha pubblicato il libro Validazione Strutturale: vol. 1 aspetti generali, interamente dedicato al problema della validazione strutturale in una prospettiva ampia ed interdisciplinare. Il libro è parte della Collana I Diagonali. Il libro contiene anche una estesa e documentata critica al metodo PSHA, Probabilistic Seismic Hazard Assessment, correntemente in uso dalle normative vigenti italiane, e relativo alla determinazione probabilistica della pericolosità sismica.

PRODOTTI:

Sargon

Samba

C.S.E.

 

 

Copyright © 1991-2014
Castalia s.r.l. - Via Pinturicchio, 24 - 20133 Milano - Tel: 02.266.81.083 - Fax: 02.266.81.876 - staff@castaliaweb.com