ITA - ENG



LISA 4.0


Autore:  Prof. Ing. Marco Andrea Pisani
 
MANUALE TECNICO (PDF 1,6 Mb)
SCARICA PROGRAMMA (FULL)
PREZZI
MODULO D'ORDINE


LISA 4.0 è un completo programma dedicato al calcolo in presso e tensoflessione deviata di sezioni di forma generica in calcestruzzo armato (normale, precompresso o parzialmente precompresso), muratura o legno, isolate oppure accoppiate con un getto in calcestruzzo, oppure con un rinforzo esterno (lamina metallica od in materiale composito) applicato in una fase successiva alla posa in opera dell'elemento strutturale (ad esempio trave prefabbricata con soletta gettata in opera, pilastro incamiciato o trave placcata). LISA è entrato a far parte del progetto E.Str.A.D.A..

E' disponibile al link seguente il book informativo su LISA (file BookLisa.pdf, 2.2 Mb), un documento che illustra le principali caratteristiche del programma.

Il programma (giunto alla versione 4.0 proveniente da precedenti versioni DOS distribuite da Hoepli) consente di descrivere sezioni di forma generica soggette al più generale stato di presso o tensoflessione deviata. L'ipotesi base è che le sezioni ruotino rimanendo piane e che vi sia aderenza tra le barre di armatura ed il calcestruzzo circostante.

Si tratta quindi di uno strumento di ampia generalità che consente di studiare sezioni della forma più complessa (anche contenente buchi di forma qualsiasi ed in numero qualsiasi). LISA è stato usato per numerosi anni sia come strumento di lavoro che come strumento di ricerca scientifica da parte del suo Autore (Professore Ordinario al Politecnico di Milano) ed è quindi uno strumento della massima affidabilità.


Qui di seguito qualche ulteriore informazione su LISA.

Sia per le sezioni in calcestruzzo armato (normale o precompresso), sia per quelle in muratura o legno, anche accoppiate con un getto di seconda fase od una lamina (placcaggio), è possibile eseguire: determinazione delle caratteristiche geometriche della sezione omogeneizzata (o netta), analisi elastica lineare, analisi in regime fessurato. Per le sezioni in calcestruzzo armato (normale o precompresso) è inoltre possibile svolgere: la verifica con il metodo delle tensioni ammissibili (seondo DM 1996) e la verifica allo stato limite ultimo sia secondo NTC 2008 sia secondo l'Eurocodice 2 (EN 1992-1-1:2004). Per le sezioni miste acciaio-calcestruzzo è inoltre possibile determinare le caratteristiche geometriche della sezione omogeneizzata.
lisa1.jpg
Per le sezioni di forma standard (rettangolare, circolare, ad L, a T, a T rovescio, ad I) il programma prevede un input facilitato.
lisa2.jpg
Per le sezioni di forma generica occorre descrivere  una o più poligonali chiuse rappresentanti i pieni ed i vuoti della sezione.
lisa3.jpg
Le barre d'armatura (al massimo 600) vengono assegnate per file. Ogni fila è descritta attraverso le coordinate delle due barre di estremità, il numero delle barre, e l'area della singola barra. Analogo discorso vale per quanto riguarda l'immissione di cavi di precompressione (al massimo 120). E' inoltre possibile specificare condizioni di simmetria rispetto all'asse X, ripetto all'asse Y, e, nel caso di sezioni circolari, condizioni di assialsimmetria.
lisa4.jpg
Il programma descrive la sezione per mezzo di un disegno in scala contenente tutte le barre di armatura introdotte, così da rendere facile il controllo dei dati. Il disegno può essere salvato in formato bitmap (.bmp) per poi essere utilizzato in qualsiasi programma di word processing..
lisa5.jpg
I materiali vengono facilmente descritti per mezzo di una opportuna finestra di dialogo, le cui richieste dipendono dal tipo di analisi selezionata. I materiali per il getto di prima fase possono ovviamente essere diversi dai materiali per il getto di seconda fase.
lisa6.jpg
La sezione così descritta può essere assoggettata ad un massimodi 20 condizioni di carico diverse, ciascuna delle quali relativa ad una presso o tenso flessione deviata del tutto generale banalmente si possono ottenere  i casi di flessione semplice, compressione, trazione o presso e tensoflessione retta annullando le componenti assenti).
lisa7.jpg
Come output il programma dà un tabulato che può essere salvato in formato Rich Text Format (*.rtf) editabile con qualsiasi programma di word processing, ed una bitmap (*.bmp) con lo stato di deformazione tridimensionale per ogni condizione di carico. Nel caso di verifiche (agli stati limite od alle tensioni ammissibili) è inoltre possibile calcolare per ciascuna condizione di carico il "moltiplicatore critico", ovvero il moltiplicatore delle azioni assegnate che porta la sezione nella condizione di crisi incipiente.

SCHEDA TECNICA

Sistemi operativi
Windows NT(>3.51), Windows95, Windows 98, Windows 2000, Window ME, Windows XP, Windows Vista, Windows 7.
Requisiti hardware
Quelli del sistema operativo, RAM minima: quella del sistema operativo. Risoluzione minima 800x600
Lingue in output
Italiano
Versioni del pacchetto
Italiana
Caratteristiche software
Applicazione Dialog-Based.  Guida in formato pdf.
Protezione
Software.  Programma node-locked con attivazione.
Caratteristiche tecniche generali (estratto)
Sezioni in c.a., c.a.p., c.a.p.p., legno, muratura di forma totalmente generica. Analisi con fasi di getto differenti. Placcaggi. Fino a 600 barre di armatura normale e 120 cavi per la precompressione. Presso e tenso flessione deviata fino a 20 condizioni di carico. Analisi in regime elastico, in esercizio in regime fessurato, verifiche secondo il metodo delle tensioni ammissibili, degli stati limite ultimi secondo DM 1996, NTC 2008 e secondo Ec2.  Tabulato in formato rtf, immagini bitmap con lo stato di deformazione sulla sezione. Calcolo del "moltiplicatore critico". Disegno tridimensionale della configurazione deformata. Possibilità di calcolare le caratteristiche geometriche della sezione. Taglia copia e incolla con verifiche automatiche di coerenza dei dati.

PRODOTTI:

Sargon

Samba

C.S.E.

 

 

Copyright © 1991-2017
Castalia s.r.l. - Via Pinturicchio, 24 - 20133 Milano - Tel: 02.266.81.083 - Fax: 02.266.81.876 - staff@castaliaweb.com